Se non trovi la tua auto tra quelle inserite utilizza il pulsante "Cerca" e scrivi il modello della tua auto

SIAMO RIUSCITI A COMPRARE UNA SUPERCAR

Postato il 09 February 2020

Vi è mai capitato di ricevere una chiamata da un amico che vi dice: “tieniti libero questo week end, che ti ho organizzato una cosa!” ?

A me è capitato, qualche settimana fa!

L’amico in questione è Luca e la “cosa” che aveva organizzato “per me” era un viaggio in Sardegna. Nonostante la mia totale assenza di perspicacia ho capito subito che, essendo metà gennaio, non stavamo andando a farci un rilassante week-end al mare.

Detto ciò ho risposto con un più che logico “che andiamo a fare in Sardegna a Gennaio?” domanda inutile: Non mi ha detto altro, se non che aveva già prenotato viaggio ed albergo.

VOLO SOLO ANDATA PER CAGLIARI

Fortunatamente una volta arrivati a Ciampino mi ha concesso di sapere il motivo del viaggio, e devo dire che non mi sono per nulla pentito di averlo assecondato, volete saperlo anche voi?

Vi dò qualche indizio: ha quattro ruote, trazione integrale e non è una Panda 4 x 4.

Dopo il volo in aereo in compagnia di un paio di squilibrati, ci siamo fatti un’altra ora di viaggio a bordo di una Mercedes post-bellica sponsorizzata da una pizzeria.

Nonostante le pessime premesse però siamo arrivati sani e salvi a destinazione: Carbonia, una cittadina famosa per un sacco di cose che adesso mi sfuggono, ma soprattutto per ciò che era parcheggiato davanti all’albergo in cui avremmo alloggiato: Una Nissan GTR del 2009, colore grigio canna di fucile, in ottime condizioni. A detta del proprietario: l’unica della Sardegna.

Una volta in albergo ci siamo goduti un’abbondante cena, per poi passare la serata con Andrea (il proprietario dell’auto) che ci ha fatto assistere al processo di produzione del pane che ogni notte avviene nel suo forno.

QUALCHE TECNICISMO

La Nissan GTR, in particolare la prima serie, è una coupè sportiva prodotta dal 2007 al 2011. Motorizzata con un V6 da 3,8 L sovralimentato da due turbine, eroga la bellezza di 480 cv e 588nm di coppia, il tutto messo a terra su trazione integrale permanente.

Questa in particolare ha qualche modifica, oltre ai cerchi OZ, monta uno scarico in titanio REV9 catback con downpipe 200 celle e filtri HKS: una preparazione blanda che però su una macchina del genere può concedere grandi benefici in sede di mappatura.

 

POVERI MA VELOCI

Ed eccoci al momento clou del week-end, il punto di non ritorno! quel momento in cui “tocca caccia fori i sordi”, o meglio doveva cacciarli fuori Luca, mica io!

Fortunatamente aveva elaborato molto bene la cosa durante la sua notte insonne; Quindi, senza alcun cenno di pentimento, abbandoniamo l’albergo per dirigerci verso l’agenzia a bordo del furgone di Andrea e, dopo aver salutato gran parte degli abitanti del paese, manco fossi Bergoglio sulla Papa-mobile, siamo arrivati a destinazione ed abbiamo fatto il passaggio di proprietà: un paio di firme, una stretta di mano, un brindisi e via, ci siamo preparati per ripartire, carichi di entusiasmo e prodotti tipici sardi.

A breve ci saremmo imbarcati verso Civitavecchia, per portarla finalmente a casa.


 EFFETTI DI UNA GTR SULLA MENTE UMANA

Lacrime agli occhi, mani costantemente umide e un po' d’imbarazzo intestinale (anche se questo forse era colpa del formaggio di pecora), sono solo alcuni degli effetti collaterali che ci ha causato la GTR nei primi chilometri di viaggio, oltre ovviamente all’irrefrenabile voglia di cacciare urletti poco mascolini in stile Gas Monkey.

Per la prima parte del viaggio ha guidato Luca, poi finalmente è arrivato il mio turno! Da passeggero mi aveva già lasciato incredulo, ma quando l’ho guidata mi ha davvero rapito.

Ora chiudete gli occhi, immaginate di trovarvi a bordo di un’auto del genere, su una strada stupenda: infilate la terza con il piede a fondo e, mentre la forza G vi accarezza le interiora, vi gustate il sound epico dello scarico in titanio (che potete trovare su www.em-power.it).

-Non riuscite a immaginarlo?

-Eh te credo, c’ero io mica voi!

Proverò a spiegarvelo, per quanto sia possibile: Sono abituato ad amare le auto fin dai miei primi anni di vita, ho dedicato così tanto tempo a guardarle e studiarne i dettagli che ormai mi sono fatto un’idea molto chiara sui miei gusti.

Ecco ora però non ne sono più tanto certo, diciamo che prima vedevo quest’auto con altri occhi! Mi è sempre piaciuta intendiamoci, ma la linea un po' squadrata e muscolosa non mi ha mai attirato più di tanto; inoltre l’ho sempre immaginata come un’auto potente sì, ma di certo non così!

Ecco penso che sia proprio questo ciò che mi ha colpito di più: il fatto che quest’auto ti stupisce continuamente! Non ti stanca mai, perché si dimostra sempre esagerata in ognuna delle diverse situazioni di guida, Quando pensi di aver capito qual è il suo limite lei è già un passo avanti.

 Sì, è proprio questo il termine giusto, ESAGERATA: nell’accelerare, nel frenare, nelle dimensioni, nel peso, tecnologia, feeling con la strada… è esagerata in tutto. Questo la rende unica!

Oltre ovviamente al fatto che regà: è un missile fotonico.

 

Simone Nolfi

Post Recenti